Come è scritto nei Vangeli, i valdesi credono in un sacerdozio universale, perché si rivolgono a Dio senza bisogno di alcun mediatore, conoscono l'Evangelo e testimoniano dell'opera di Dio. Le persone ("servitori", "ministri" dice il Nuovo Testamento) a cui Cristo assegna il compito di annunziare l'Evangelo per lui non hanno nulla più degli altri credenti. Per questo, nelle nostre chiese evangeliche, le persone a cui è affidato il compito di predicare e istruire sono dei laici che hanno fatto studi di Sacra Scrittura, si sposano ed hanno famiglia, e da ormai molti anni sono ammesse al ministero pastorale anche le donne.

Tratto da "Alfabeto Evangelico" di Giorgio Tourn, Claudiana Torino

© 2009-2017 Chiesa Valdese di Torino - OTTIMIZZATO PER FIREFOX 3.0 E MS I.E. 7.0 E VERSIONI SUCCESSIVE | Web & Com ® | WEB ADV by x-media