17 Febbraio: Valdesi ed Ebrei NO all’antisemitismo

Ogni anno le Chiese valdesi italiane organizzano una settimana della libertà nei giorni intorno al 17 Febbraio, data delle Lettere Patenti per i valdesi: sono giornate di riflessione aperta a tutta la cittadinanza sul tema dei diritti. Quest’anno Chiesa Valdese, Comunità Ebraica, Centro Culturale Protestante e Amicizia Ebraico Cristiana torinese invitano al confronto sul tema dell’antisemitismo oggi, argomento mai esaurito che ci costringe a riflettere sulla ricerca di identità e radici, sulla libertà, sulle terribili conseguenze dell’odio.

– Da giovedì 13 a lunedì 17 febbraio 2020 Proiezione sulla Mole antonelliana della scritta “17 Febbraio: Valdesi ed Ebrei NO all’antisemitismo”.

– Giovedì 13 febbraio 2020 alle ore 18 presso la Casa valdese conferenza “Antisemitismo e musica” con il professore Enrico Fubini, docente di Storia della musica.

– Domenica 16 febbraio 2020:
— alle ore 10,30 culto unificato nel Tempio di corso Vittorio. Seguirà pranzo comunitario con servizio di catering (costo di 15 euro a testa per gli adulti e 5 euro per i bambini fino a 10 anni di età: prenotarsi entro giovedì 13 febbraio presso la Segreteria);
— alle ore 16, presso la Casa valdese, convegno “NO all’antisemitismo, un impegno senza fine”: partecipano Betti Guetta, Osservatorio Nazionale sull’Antisemitismo, Maurizio Molinari, direttore de La Stampa, Claudio Vercelli, esperto di Storia dei totalitarismi e di Storia del Novecento. Modera Federico Vercellone, presidente del Centro Culturale Protestante.
— al termine del convegno, alle ore 18,30 Concerto di Piero Nissim.

A parte il culto, tutti gli eventi sono organizzati con il patrocinio della Città di Torino e con la collaborazione tra Chiesa Valdese di Torino, Comunità Ebraica di Torino, Centro Culturale Protestante di Torino e Amicizia Ebraico-Cristiana.